Codice deontologico
Art. 8 - Rapporti esterni
Image

Nello spendere il nome dell’Istituto e nello svolgere attività per conto di questo, l’associato non deve anteporre i propri interessi personali a quelli dell’Istituto stesso.

  • Gli associati, appartenenti ad ordini professionali ed iscritti nei relativi albi, soggetti a norme deontologiche eventualmente più restrittive e rigorose rispetto a quelle contenute nel presente codice, debbono attenersi alle prime.
  • Salvo quanto disposto da precedente punto b), in qualsiasi caso di pubblicità al proprio nome od alla propria attività, sia nei confronti dei terzi che nei rapporti con la stampa e gli altri mezzi di informazione e diffusione, in cui venga speso a qualsiasi titolo il nome dell’Istituto (anche attraverso carta da lettere, biglietti da visita, rubriche telefoniche e brochure informative), l’associato deve preventivamente informare il Comitato esecutivo ed essere da questo autorizzato.
  • Nei rapporti con la stampa e gli altri mezzi di informazione, l’associato potrà, in ogni caso,  spendere il nome dell’Istituto comunque ispirandosi a criteri di equilibrio e di misura.

In nessun caso è consentito l’uso del logo e del marchio senza preventiva autorizzazione del Comitato Esecutivo, che a suo insindacabile giudizio, concederà o negherà l’autorizzazione.